Ozono

COS’E’ L’OZONO?

L’ozono è una molecola costituita da tre atomi di ossigeno di formula chimica O3. Si presenta come un gas instabile di colore azzurrognolo, molto reattivo e velenoso, dal caratteristico odore pungente: a piccole dosi prende l’odore del fieno appena tagliato, mentre in quantità elevate l’odore si avvicina a quello dell’aglio.

COME SI FORMA L’OZONO?

In natura l’ozono si forma spontaneamente per effetto dei raggi ultravioletti sull’ossigeno della stratosfera. A bassa quota sono invece rilevabili concentrazioni di ozono estremamente limitate, in quanto esso viene continuamente distrutto nel corso di reazioni con le sostanze organiche presenti nell’atmosfera. L’ozono presente nell’aria, a temperatura ambiente, si scompone nuovamente in ossigeno e la velocità di scomposizione aumenta con l’aumentare della temperatura ambiente ed in presenza di umidità e sostanze organiche.

PERCHÉ L’OZONO HA UN FORTE POTERE DISINFETTANTE E DEODORANTE?

L’ozono è uno dei più forti ossidanti disponibili. Dato il suo potere ossidante, l’ozono viene impiegato per sbiancare e disinfettare, in maniera analoga al cloro. (L’ozono, in particolare, non si lega all’ammoniaca contenuta nell’acqua, al contrario del cloro che invece forma le clorammine, sostanze altamente tossiche). L’effetto ossidante è in stretta relazione con la tendenza dell’ozono alla decomposizione verso la forma O2 con liberazione di ossigeno atomico.

DOVE VIENE NORMALMENTE IMPIEGATO L’OZONO?

L’ozono viene usato, soprattutto per la sua capacità di sterilizzazione dell’aria, dell’acqua e delle superfici in genere, nella disinfezione conservativa di derrate alimentari, nella sanificazione e deodorazione ambientale e in molte altre applicazioni.

PUÒ ESSERE CONSERVATO L’OZONO? 

L’ozono è un gas fortemente instabile; per tale motivo non può essere stoccato o trasportato; ma deve essere prodotto ed immediatamente inviato all’utilizzo.

COME VIENE PRODOTTO L’OZONO?

L’ozono viene generalmente prodotto a partire da una corrente gassosa ricca di ossigeno, alla quale viene apportata energia in forma elettrica, elettrochimica o fotochimica. In pratica l’ozono è una molecola estremamente reattiva. È un energico ossidante (Le reazioni di ossidazione possono produrre radicali liberi, responsabili dell’avvio di una reazione a catena che danneggia le cellule) e per gli esseri viventi un gas altamente velenoso. È tuttavia un gas essenziale alla vita sulla Terra per via della sua capacità di assorbire la luce ultravioletta. I composti derivanti dall’ozono sono chiamati ozonuri. L’ozono non è stabile sul lungo periodo e non viene pertanto prodotto e commercializzato in bombole come gli altri gas industriali. Viene generalmente preparato al momento dell’utilizzo attraverso apparecchi detti ozonizzatori che convertono l’ossigeno dell’aria in ozono tramite scariche elettriche.